INTERRIOR con AKAB_SOFA CHATS #12

Immagine 5
Venerdì 16 maggio alle ore 18.30, DoubleRoom arti visive presenta un incontro di approfondimento sulla produzione video di Akab, pseudonimo di Gabriele Di Benedetto, introdotto daMassimo Premuda nell’ambito della rassegna “SOFA CHATS videoarte da salotto”. L’appuntamento, che verrà riproposto su Radio Fragola la domenica successiva alle 11.30, è organizzato in collaborazione con l’associazione DayDreaming Project e intende analizzare il rapporto fra film sperimentalivideoarte e animazione, partendo da un accurato studio delle tavole dello storyboard, che è stato in seguito pubblicato come fumetto, si sviscereranno temi e suggestioni da cui parte la sua ricerca per arrivare alle immagini in movimento. Le esperienze e i lavori di Akab verranno così messi a confronto in un dialogo in bilico fra animazionefumetto e corto sperimentale.
Akab, il cui nome d’arte deriva dall’unione di AKA, acronimo dell’espressione inglese Also Known As, usata per descrivere gli pseudonimi di un autore, e la lettera B, dall’antichissimo alfabeto lineare in cui il suono [b] era rappresentato da una casa, presenterà il corto “Interrior”, il cui tema centrale è quanto non ci conosciamo, l’essere alieni addirittura a noi stessi. Nel video, una ragazza trova una macchia rossa sul pavimento, ma da dove viene? è in corso una epidemia? Una storia paranoica che cerca di rispondere alla domanda “Cosa c’è dentro?”.
Akab non è nuovo al cinema, avendo realizzato una lunga serie di cortometraggi, animazione classica e in flash, della sua produzione ricordiamo in particolare la trilogia invisibile, che parte nel 2003 con “Mattatoio”, lungometraggio da lui scritto e diretto, selezionato per la 60a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, a cui fa seguito “Il corpo di Cristo”, selezionato al Bellaria Film Festival, e si chiude con “Vita e opere di un Santo”, selezionato allo Stigma Film Festival di Palermo.
Akab è presente a Trieste, invitato da DayDreaming Project, per tenere un workshop intensivo di fumetto al MetroKubo“Il segno e il ricordo”, e per allestire una personale al Knulp,“Monarch”, che presenta le tavole del libro pubblicato nel 2013 per Logos Edizioni, un volume illustrato palindromo che presenta due punti di vista opposti e complementari: 30 metodi per rendere un uomo schiavo mentale e 30 metodi per tornare liberi.
Akab è uno dei fondatori dello Shok Studio. Ha collaborato con le principali case editrici statunitensi, Marvel, Dark Horse e DC Comics. In Italia si segnala la sua collaborazione a vari progetti come Nixon, Lamette, LaScimmia, Monipodio, Rolling Stone, The Artist, Puck, Mucchio Selvaggio, ilMale, Lolabrigida, Collettivo Mensa, WormGod, InPensiero, El Aleph e molte altre. Dal 2010 è membro del collettivo Dummy.
Con l’associazione DayDreaming Project ha partecipato al Bloomsday 2010, nel 2011 ha presentato con il collettivo Dummy “Le 5 fasi” al Knulp, e nel 2012 ha presentato la personale“Akabadabra”.
L’evento dedicato ai video di Akab è l’ultimo appuntamento di “SOFA CHATS videoarte da salotto”, una serie di incontri di approfondimento sulla videoarte, realizzati in collaborazione con il collettivo collaab.it, che vanno in onda su Radio Fragola le domeniche successive alle 11.30 e che animano il DoubleRoom arti visive fino a giugno, spaziando dalla videoperformance allavideolografia, dalla videopoesia fino alla videointerattività.

SOFA CHATS
videoarte da salotto
anche domenica alle 11.30
in onda su Radio Fragola
FM 104.5-104.8

in collaborazione con
collaab.it
Gruppo78
Radio Fragola
https://www.facebook.com/doubleroomtrieste

[button-pink text=”English” title=”” url=”http://collaab.it/portfolio/apoteka_damir-ocko-pst/”]

 

Share Button