LJUBLJANA FASHION WEEK: DAY 2

LJFW

Affezionati seguaci delle trasferte Collaab, eccoci qui ad aggiornarvi sulla seconda giornata della LJFW, puntuali come promesso.
Quello di ieri è stato un giorno denso di appuntamenti, e noi ce li siamo gustati tutti, dal primo all’ultimo! A partire dal pomeriggio, il primo appuntamento ha visto protagonisti i giovanissimi designer emergenti iscritti al 1° e 2° anno all’istituto NTF di grafica, tessile e design, che hanno riempito la passerella di creatività, entusiasmo e freschezza palpabili, addirittura di gran lunga superiori ad alcune proposte avanzate da stilisti affermati nel corso della giornata.
A seguire sono state le sfilate dei brand Princip e Sens, che hanno proposto look piuttosto classici. Il secondo, che ha presentato outfit tutti al maschile, si è distinto per aver reso in chiave contemporanea e decisamente più street la sua collezione di sofisticati completi da uomo. Pessima a nostro avviso è stata la chiusura da parte di Eber Krznarstvo, brand storico sloveno che ha proposto, come da tradizione, un’intera gamma di pomposi capi  ed enormi vesti in pelliccia: al di là di ogni soggettivo commento stilistico, c’è da dire che tutta questa ostentazione non c’è piaciuta per niente, e urlava sacrificio a tutto spiano. Insomma, nel 2015 Collaab vuole guardare ai fashion designer non solo come a professionisti dotati di grande intuizione e creatività, ma anche come individui che stanno al mondo interrogandosi rispetto al proprio ruolo nell’operare delle scelte il più possibile corrette sia dal punto di vista etico che della sostenibilità.
Per fortuna a risollevare i nostri mood contrariati sono stati gli ultimi tre artisti della serata, che hanno concluso la seconda giornata della Fashion Week in bellezza. Il brand Marina Design ha fatto sfilare le sue modelle con una collezione di abiti eterogenei che strizza l’occhio al mondo delle divise militari, mentre Irina Tosheva ha presentato capi dalle linee più geometriche, prediligendo una palette cromatica che va dal bianco al blu scuro.
Meravigliosa è stata la sfilata interamente al maschile firmata Milica Vučković, che ha dato vita a guerrieri urbani decisamente cool e ricercati. Sportwear e street style sono stati fusi insieme a look chic, ed il risultato che ne deriva è super contemporaneo azzeccato!
Questo pomeriggio la nostra avventura fashion della capitale slovena continua: a domani!

Share Button