COMBINE’ #5_VENTO DEL NORD

Bjork

Eccoci al quinto articolo tutto Combinè, ed ecco un’altra storia di arte che si presta alla moda e di moda che si presta all’arte! Abbiamo deciso di raccontarvi un pò di news su un’artista poliedrica, un’icona della moda underground nonché un simbolo della musica degli ultimi vent’anni. E’ appena uscito dopo quattro anni di silenzio il suo ultimo album e sta per essere inaugurata al MOMA una mostra interamente dedicata alla sua carriera. Avete capito bene, stiamo parlando di Bjork. Tutti sappiamo che durante la sua carriera non si è mai fatta mancare apparizioni con abiti eccentrici ed emozionanti, come quello a foggia di “cigno” della stilista macedone Marjan Pejoski, indossato alla premiazione degli Oscar nel 2001 che ha fatto scalpore non solo per la forma ma anche per come Bjork l’ha indossato mimando la deposizione di un uovo sul red carpet. Vogliamo poi parlare dei fantastici abiti di Iris Van Harpen? Strutture architettoniche vere e proprie, a volte quasi richiamanti scheletri di animali. Ma oltre a stilisti noti come Alexander McQueen, Bjork ha sempre ricercato, compreso e lanciato giovanissimi designer dando loro una visibilità mondiale. Esempio evidente di ciò è VULNICURA, l’album appena uscito. Nella foto di copertina Bjork indossa infatti un pezzo di Maiko Takeda, giovane talento e finalista di ITS 2014 (importantissimo contest di moda che si svolge proprio nella nostra città). Più che un abito sembra una corazza evanescente pronta a proteggere l’artista da tutti e tutto. In quest’album, pubblicato in anticipo sui tempi a causa della sua circolazione pirata nel web, l’artista racconta infatti come le canzoni nascano da una ferita (VULNUS in latino), ne narrano l’evoluzione e la guarigione. Brani intensi, ovviamente molta elettronica, ritmi rarefatti e a volte aspri, oltre che tracce di pop spiegano il dolore causato dalla separazione dall’artista polimorfo Mettew Barney. Ma come accennato nelle prime righe, le news su Bjork non sono finite! Il prossimo 8 marzo il MOMA di New york darà il via ad una mostra interamente dedicata alla sua carriera. La cantante  ha pubblicato per l’occasione il trailer della video installazione “Blake Lake” (che prende il nome da una sua canzone all’interno di Vulnicura), creato dal regista Andrew Thomas.

Vi lasciamo con questo bellissimo video e vi consigliamo di fare un giro sul suo sito, complesso ed eccentrico come lei, dove potrete trovare anche uno spazio dedicato alle sue collaborazioni con artisti di calibro altissimo (registi, performer, illustratori e chi più ne ha più ne metta). http://bjork.com/
Di Bjork e dei suoi progetti si potrebbe parlare all’infinito, ma noi vorremmo almeno farvi vedere All is full of love, video del ’99 che per noi è di un’emozione fortissima…

 

Combinè

Share Button

Lascia una risposta