MOTEL FASHION #24: STUDIO DAGDA

Studio Dagda

Buongiorno gente motelfashionista! Stropicciatevi gli occhi e…via, si parte!
Se Studio Dagda ancora non vi dice niente, siete nel posto giusto al momento giusto: siete nelle nostre mani!
Proprio come il Dagda-divinità druida della mitologia celtica, il brand incarna un gusto deciso ma dal sapore etereo. Il mondo di Dagda è decisamente contemporaneo e street, ma non è quello a noi noto. “Volevamo creare un mondo incontaminato, colorato e indipendente, che potesse catturare l’attenzione di tutti dando un segnale”, spiega infatti il trio creativo composto da Luca Niccolini, Claudia Ceccantini e Thomas Derbyshire.
Nel perseguire questo obbiettivo garantiscono di realizzare abiti e accessori della migliore qualità, interamente progettati e prodotti nel Regno Unito, nel rispetto dell’ambiente e con un design innovativo e senza compromessi né corruzione di sorta… Che dire!? Dagda vuole proprio incarnare appieno lo spirito della divinità celtica, che si dice essersi guadagnata la propria grandezza “promettendo di fare da solo tutto ciò che promisero di fare gli altri dei del cielo.”
“Ci piace seguire ogni singolo passo della produzione, per assicurare l’originalità del prodotto. Ci piace anche pensare ai nostri pezzi come unici e speciali, una promessa che abbiamo fatto a noi stessi sin dall’inizio. E’ davvero importante scegliere bene soprattutto nel momento in cui si tratta dei materiali.”
Uno stile reso inconfondibile proprio attraverso l’uso di composizioni cromatiche eccentriche e di accostamenti materici insoliti fra ricami preziosi, lane pregiatissime e neoprene, al fine di generare figure primordiali e cool insieme.
Il marchio, nato circa un anno fa in seguito alla sfilata finale dell’Istituto Polimoda di Firenze, è presto volato a Londra; qui, a suon di musica (“Ascoltiamo musica tutto il tempo mentre lavoriamo, perché incrementa la nostra motivazione e solleva lo spirito”), il trio si è dedicato alla realizzazione del suo magico piano.

Margherita Chinchio
Nel caso voleste dare un’occhiata: http://www.studiodagda.com

Share Button

Lascia una risposta